Ultime notizie

Fiere alle quali siamo stati presenti
Caldaie ad acqua surriscaldata, a vapore e ad olio diatermico PDF Stampa E-mail

 

La D'Alessandro Termomeccanica da sempre pone una grande attenzione alla ricerca e all'innovazione tecnologica. Per questa ragione è stata aperta una sede completamente nuova dove è iniziata la produzione di una nuova linea di caldaie: ad acqua surriscaldata, a vapore e ad olio diatermico.

Dati tecnici CATALOGO NUOVI MODELLI

Tipologie di caldaie

 

Sono inoltre disponibili alcune soluzioni tecniche che possono integrare le suddette caldaie:

TF S - Caldaia a biomassa
Caldaia a tubi di fumo ad acqua surriscaldata a max 158° C con vaso di espansione separato.
Potenzialità da kW/h 500 a 2000.

TF V - Caldaia a biomassa
Caldaia a tubi di fumo con cuscino di vapore saturo od acqua surriscaldata max 158° C.
Potenzialità da kW/h 500 a 2000.

 

TA S - Caldaia a biomassa
Caldaia a tubi d'acqua a max 158° C con vaso di espansione separato.
Potenzialità da kW/h 500 a 3500.

 

TA V - Caldaia a biomassa
Caldaia a tubi d'acqua con cuscino di vapore saturo od acqua surriscaldata a max 158° C.
Potenzialità da kW/h 600 a 3000.

Caldaia a tubi d'acqua con cuscino di vapore saturo od acqua surriscaldata a max 200° C.
Potenzialità da kW/h 1500 a 6000.

 

 

OD - Caldaia a biomassa
Caldaia ad olio diatermico a max 310° C.
Potenzialità da kW/h 1000 a 3000.

 

 

Griglia mobile e griglia fissa
disponibili a richiesta su tutti i modelli, in base alla tipologia di biomassa.

  • A gradini con griglia mobile areata ed estrazione automatica delle ceneri.
    Legno fresco (umidità > 25% fino al 55%)
  • A coclea con griglia fissa areata ed estrazione automatica delle ceneri.
    Legno parzialmente essiccato (umidità < 25%)

 

 

Quadri elettrici di comando e potenza
Fornitura, a richiesta, su tutti i modelli, in base alle esigenze del cliente e in osservanza della normativa vigente. Disponibile anche con controllo remoto.

Sistemi di stoccaggio
Alcuni esempi di sistemi di stoccaggio.

Cogenerazione da 40 kWe a 1000 kWe
La cogenerazione, nota anche come CHP (Combined Heat and Power), è la produzione congiunta e contemporanea di energia elettrica (o meccanica) e calore utile a partire da una singola fonte energetica, attuata in un unico sistema integrato. La cogenerazione, utilizzando il medesimo combustibile per due utilizzi differenti, mira ad un più efficiente utilizzo dell’energia primaria, con relativi risparmi economici sopratutto nei processi produttivi laddove esista una forte contemporaneità tra prelievi elettrici e termici.

Esempio schematico di un mpianto per la produzione energia elettrica con sistema di combustione a biomassa solida vegetale o animale:

1. biomassa animale solida
2. biomassa vegetale solida
3. sistema di combustione caldaie
4. gruppo ORC
5. sistema di immissione rete o
      auto-consumo
6. rete elettrica
7. auto-consumo in loco
8. energia termica per uso industriale
      e per processi produttivi
9. refrigerazione, condizionamento
      (assorbimento)
10. riscaldamento uso civile ed
       industriale
11. smaltimento calore in esubero

N.B. Le immagini ed i dati riportati in questa pagina non sono impegnativi, la D'Alessandro Termomeccanica si riserva di apportarvi modifiche senza alcun preavviso.